L’amore, in questi giorni.

“L’amore non cerca il suo piacere,
non bada a sé,
ma dona ad altri la sua quiete,
edifica un Cielo nel buio dell’Inferno”.

Così cantava una piccola zolla di argilla
calpestata dagli zoccoli del bestiame,
ma un ciottolo del ruscello
trillò questi versi precisi:

“L’amore cerca solo il suo piacere,
per legare un altro al suo godere,
e gode se un altro perde la sua quiete,
e edifica un Inferno a dispetto del Cielo”.
(William Blake – La zolla e il ciottolo)

Mi sembra di rileggere, in questi versi davvero tutti gli aspetti dell’amore vissuti in questi giorni… o meglio, l’amore visto da due punti di vista… l’uno da un qualcosa che ritiene che l’amore sia donare, l’altro, ma meno nobile, che ritiene che l’amore sia anche ricevere.

Mi sembra di aver vissuto questi aspetti in questi giorni, e penso che si alternino sempre, come un’altalena. Quando amo, do amore, ma ricevo amore. Alcuni giorni mi sembra di ricevere più di quanto do, altri giorni, al contrario, penso di dare più di quanto ricevo. Nessuno dei due giorni è inferiore all’altro, entrambi appagano il cuore, e… sono felice di viverli.

Beh, è passata mezza notte. Sono tornato tra queste pagine, solo per poter fare gli auguri alla mia pulcina… (mancano 92 giorni ai 2 anni…).

Sei già sotto le tue coperte… stai già dormendo. Io ti penso, ti immagino, ma soprattutto, TI AMO.

Sogni d’oro piccola mia.

Ti amo...

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.