Il tempo e la felicità.

Ho appena finito di leggere “Il tempo e la felicità” di Luciano De Crescenzo.

“La conoscenza dei propri difetti è il presupposto indispensabile per ogni guarigione”. Chi ritiene di stare sempre nel giusto non sarà mai in grado di correggersi.

Lucio Anneo Seneca citando Epicuro

De Crescenzo - Il tempo e la felicitàL’avevo trovato nella casa al mare, con un bel segnalibro dentro. Mi ha incuriosito… ho letto le prime pagine e non ho saputo più dire basta.

Un bel viaggio, molto scorrevole, tra pillole di saggezza del passato.

De Crescenzo sviluppa il tema riportando lo scambio epistolare tra Seneca e Lucilio.

E’ stato bello riprendere certi testi intravisti alle superiori durante le lezioni di Letteratura Latina e gli accenni ad antichi pensatori durante le ore di Filosofia.

Ancor più curioso è stato scoprire quanto attuali fossero certi temi sviluppati quasi duemila anni fa.

Si beve in poche ore, e non risulta per nulla pesante o noioso… se dovete scegliere un libro per gli ultimi giorni d’Agosto, tenetelo in considerazione. 🙂

Emanuele

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

1 commento » Scrivi un commento

  1. De Crescenzo mi ha sempre incuriosito molto come scrittore, ma soprattutto come attore (se hai mai visto “Così parlò Bellavista” mi darai sicuramente ragione), e tra i futuri libri che acquisterò ci sarebbe stato, prima o poi, uno dei suoi.

    A questo punto, terminati i due/tre che ancora devo iniziare a leggere, penso proprio che ascolterò il tuo consiglio e andrò a comprarli 🙂

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.