Timer, ti prenderei a martellate!

Torni dalla palestra, stanco e sudato… l’unico tuo pensiero è la doccia. La vedi ovunque, nelle scale, nella tua stanza, in soggiorno, in corridoio… insomma, non puoi fare altro che farla tua.

Così ti svesti e prima di entrare ti assicuri che la caldaia sia in funzione. Spia rossa, ok entriamo…

Arrivano le prime gocce… la lasci scorrere finché non è talmente bollente che le mattonelle diventano morbide per il vapore… 😎

Tutto beato (canticchiando) ti inizi ad sciacquare ed insaponare. :eeeh:

Quando vai per sciacquarti però… riapri l’acqua e sorprendentemente la senti meno calda.

Chiudi tutto il rubinetto di quella fredda e per un attimo la cosa sembra migliorare… finché, ad un certo punto, ti ritrovi con l’acqua congelata che sta cercando di trasformarti in stalagmite!

Così ti ricordi – troppo tardi – del timer della caldaia, che ad un certo orario stacca tutto per riaccenderla qualche ora dopo.

Lo maledici e con una fretta sconcertante tenti di sciacquarti per benino, mentre le mattonelle se la ridono spavaldamente ed i tuoi capelli tentano di schivare ogni goccia sempre più congelata.

Dopo 30 secondi sei già fuori, hai risparmiato almeno 40 litri d’acqua e questo ti interiormente rende felice, ma uscendo dal bagno quella spia spenta ti induce a scatenare l’inferno! 👿

Emanuele

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

4 commenti » Scrivi un commento

  1. Questa è la comodità di avere uno scaldabagno a gas istantaneo :eeeh:
    Ad ora non ho mai provato l’ebbrezza dell’acqua calda che finisce nel serbatoio 😛

  2. Cioè, ma che commento idiota che ho scritto. È la dimostrazione di come una frase in italiano possa significar diverse cose diverse (asd) 😮

    Intendo, non l’acqua calda che da un tubo va in un serbatoio, ma il serbatoio che erogando acqua calda finisce l’acqua ivi contenuta.
    (scommetto che così s’è capito ancor meno).

  3. Beh la caldaia di casa mia ha un serbatoio interno di 20 litri che rimane caldo anche dopo che la caldaia si spegne.
    Il problema si presenta quando – finiti quelli – la caldaia non è più in funzione per colpa del timer impostato manualmente!
    Ciao,
    Emanuele

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.