Acquistare una stampante conviene?

Due anni e mezzo fa ho acquistato una Samsung SL-M2885FW: stampante laser bianco e nero multi-funzione (fax, stampante, fotocopiatrice, scanner).

Oltre i 209,69€ iniziali (prezzo d’acquisto della stampante) fino ad oggi ho speso 44,49€ per l’acquisto di un nuovo toner originale Samsung [1]. A conti fatti ho speso 254,18€.

A conclusione del secondo toner i contatori della stampante indicano che ho effettuato 763 scansioni e 2841 stampe. Non ho mai inviato un fax (fortunatamente!)

La domanda che prima o poi ci facciamo tutti è: possedere una stampante conviene rispetto all’affidarsi ad una qualsiasi copisteria?

Nei calcoli che farò non terrò volutamente conto di due fattori che più o meno si bilanciano: il consumo della corrente per l’uso della stampante e la benzina, eventuale, utilizzata per raggiungere la copisteria. Il tempo risparmiato e la comodità sono certamente impagabili. La stampante in oggetto stampa in wireless anche con Apple Print, così molto spesso stampo i documenti seduto comodamente sul divano con l’iPad in mano.

Quanto costa stampare e scansionare in copisteria? Potrei sbagliarmi ma i prezzi, nei luoghi più economici, mi sembra varino tra 0,06€ e 0,10€ per pagina. Certamente stampare o scansionare in centri non specializzati (tabaccherie?) avrà prezzi totalmente diversi ma voglio provare a calcolare i costi considerando la migliore delle ipotesi.

Avessi voluto scansionare 763 pagine a 0,10€ (in realtà credo che le scansioni costino di più) avrei speso 76,30€. Le 2841 pagine stampate, al costo di 0,06€ l’una avrebbero comportato una spesa di 170,46€. A questo va sottratto il costo della carta che ho dovuto acquistare: se una risma costa 3,50€ ogni foglio costa 7 millesimi di euro. In pratica ho speso 19,88€ per la carta.

Tirando le somme avrei speso:
Scansioni = 76,30€
Stampe 170,46€ – 19,88€ spesi per la carta = 150,58€
Per un totale di 226,88€

In pratica, avessi avuto accesso ad una copisteria economica, dopo due anni e mezzo non avrei ancora pareggiato la spesa. Il break even point comunque non è distante: la differenza di 27,30€ si copre con la stampa di altre 500 pagine. In pratica superata la prossima risma, sarà stato comunque più conveniente stampare a casa.

Se pensi di stampare meno di 3500 pagine nell’arco di vita della tua stampante probabilmente devi orientarti su una stampante dal prezzo d’acquisto inferiore sperando che non ti abbandoni prima.

3500 pagine in cinque anni equivalgono a una media di 58 pagine al mese o 2 pagine al giorno.

Emanuele

[1] Il toner originale presente all’acquisto ha stampato appena 831 pagine.

2 commenti » Scrivi un commento

    • Perché dici questo? Non dirmi che frequenti gente che non ha idea di quante pagine abbia stampato la propria stampante…! 😛
      Ciao,
      Emanuele

Rispondi a Emanuele Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.