Macbook Pro 2011 e SSD Crucial.

Tra le novità delle feste, è arrivato a casa un SSD Crucial M550 da 512GB prontamente installato su un Macbook Pro early 2011.
Youtube è pieno di video delle prestazioni dei dischi a stato solido, io posso semplicemente dirvi che con meno di 200€, il Macbook ha guadagnato una seconda vita.

SSD Crucial M550 512GB - Disk speed test

Yosemite vola letteralmente e la girandola (l’icona di attesa di OSX) nell’uso quotidiano è scomparsa. L’immagine sopra mostra la differenza in scrittura/lettura registrata tra le prestazioni dell’HD da 5400rpm montato di default e quelle del nuovo SSD.

Per alleviare il lavoro del disco [1] ho:

  • attivato il TRIM (nonostante Crucial affermi che per i suoi dischi non è strettamente necessario perché prevede già una procedura di GC).
  • disattivato lo sleep del drive per inattività.
  • disattivato Time Machine in locale.
  • disattivato la modalità di ibernazione.

Ho inoltre disattivato il Sudden Motion Sensor per risparmiare batteria.

Sebbene il mio Macbook – annata 2007 – supporti semplicemente SATA1 (e non SATA3 come il Macbook Pro 2011), inizio a ventilare l’idea – anche per il mio – di affiancare all’hard disk interno un SSD (magari dal taglio piccolissimo al posto del lettore CD) per sistema operativo e programmi. Sicuramente l’apporto non sarà paragonabile ma quel pizzico di reattività in più potrebbe spingermi ad aggiornarlo a Lion guadagnando il supporto ad iCloud.

Emanuele

[1] Parlare di “disco” riferendosi alla memoria di massa di un computer è un po’ un retaggio culturale, la traduzione più corretta di SSD è Solid State Drive in quanto nulla al loro interno ha la forma di un disco.

8 commenti » Scrivi un commento

  1. Adoro questi post perchè mi fanno sentire terribilmente, magnificamente, inesorabilmente ignorante!

    P.S. La mia è purissima invidia…(e non serve questo post per ricordarmi quante cose non so, ma vorrei sapere).
    robi

    • Ahah, dai Robi… ognuno ha le sue competenze. E’ vero comunque che non si finisce mai di imparare e ogni tanto invidio quelli che, con estrema metodicità, ogni anno si pongono degli obiettivi per sfruttare al meglio il tempo che gli è dato vivere. Noi, non solo siamo ignoranti, ma non sfruttiamo bene le nostre ore…!
      Ciao,
      Emanuele
      PS: ad esempio, sei unica nel sapermi far parlare d’altro in post tecnici.

  2. SSD tutta la vita, continuo a consigliartelo per il mac 2007, ti cambia quasi la vita 🙂

    • Si Giuseppe, immagino. Con Sata1, la scrittura/lettura da HD dovrebbe triplicare (da circa 50MB/s a 150MB/s). Senza dubbio sarà un miglioramento… non mi sono ancora convinto semplicemente perché continuo a pensare che prima o poi vorrò cambiare Mac, anche solo per poter godere di tutte le funzioni nuove di integrazione tra iPhone e computer: vale la pena spendere 50€ per un pc che magari terrò ancora meno di due anni?
      Ciao,
      Emanuele

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.