Il mondo fa la guerra, noi tutti giù per terra.

Ho voglia di scrivere ancora una lettera, come non si fa più.
Ho voglia di leggere ancora una favola, come non si fa più.

Jacopo Ratini – Su questa panchina

Conservo questo video come un regalo prezioso da un anno e mezzo. Mi segnalò la canzone una carissima lettrice di questo blog (che se le dico che è storica si offende) ed io, nel tempo, mi son ritrovato ad ascoltarla decine di volte per vari motivi. Uno di questi può essere perché parla di lettere (e io ho sempre amato sia scriverle che riceverle) oppure perché parla di una semplicità nel modo di vivere che vorrei tanto saper trasmettere al mio nipotino.

Mi ero sempre ripromesso di scriverne, di farvela ascoltare ma ho puntualmente faticato nel trovare le parole che la descrivessero meglio. La pubblico adesso, di Sabato, quando molti di voi trascureranno questo blog per dedicarsi ad altro. Passerà in sordina e forse è così che deve essere: continuerò a canticchiare certe strofe da solo…

…il mondo canta storie che parlano d’orrore, noi non lo ascolteremo…

Emanuele

11 commenti » Scrivi un commento

  1. Io adoro questa canzone, e in particolar modo quelle due righe. La cosa più divertente è quando la ascolto per strada e sul quel pezzo mi verrebbe da cantare urlando e aprendo le braccia 😆
    Non so come, ma riesce sempre a rimetteri un po’ di speranza, nonostante sia un po’ “cruda” ma tremendamente vera in certi passaggi. “Questa paura d’amare che ci gira intorno è solo una bugia per non guardarsi dentro” “Questa paura di stare bene insieme è una bugia degli uomini per non soffrire”.
    Ho trovato recentemente una versione acustica che secondo me vale la pena di ascoltare, anche se la parte strumentale nella versione originale da un plus: http://youtu.be/TJoO_X3nn0E
    Ciao e buon sabato! 🙂

    • Uhm Dani, non conoscevo la versione acustica ed in effetti è bella anche quella! Ci sono tante frasi, in effetti, in cui ognuno di noi si può ritrovare… e la melodia di sottofondo è molto dolce, forse è questo il suo segreto! 🙂
      Buon sabato a te,
      Emanuele

  2. Tranquillo non passa in sordina…e anche di sabato…di sabato sera…tu come il tuo blog, non passate mai in secondo piano

    Buona Serata Manu 😉

  3. ecco..così quasi vabene…da “storica” a “carissima” credo sia proprio un bel salto di qualità, certo si potrebbe anche fare di meglio…usando aggettivi cone fantastica, bravisssssima ecc…ma ci si può accontentare va!!! 😛

    p.s. l’Africa!…sarà una grande esperienza!…prometti di stare attento xò..

    • Ohh… finalmente la mia fantastica e bravisssssima commentatrice si rifà viva! Stavo per usare anche “latitante” tra gli aggettivi! Che fine fai, ogni volta, tra un mese in cui commenti e l’altro? 😛
      Comunque starò attento a non far danni in Africa… :worry:
      Ciao,
      Emanuele

  4. hihihihihi! già nn combinare guai! 🙂
    nn “latito”…nn ho avuto molto tempo…ma cerco di passare sempre anche se magari nn riesco a commentare e mi limito a leggere…anche xchè come sai…milano nn è una delle mie città preferite! 😐

    p.s. sono a casa a mare.

    • Beata te che sei in vacanza dunque…! Io lavorerò fino alla sera prima di partire! 😐
      Comunque che c’entra il fatto che vivo a Milano col non commentare? 😮
      In Africa non combinerò guai, tranquilla… e poi a viaggi senza nulla sono abituatissimo in fin dei conti… 🙂
      Ciao,
      Emanuele

    • Cambio?! Cioè? 😮
      Ciao,
      Emanuele
      PS: ma non dovrebbe essere un “guadagno” una casa al mare? Perché quella faccina?! :worry:

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.