Il miglior governatore.

Se mi fosse concesso come a Sancio Panza scegliermi un regno, non sarebbe un regno marittimo—o un regno di neri con i quali fare qualche penny——no, sarebbe un regno di sudditi che ridono di cuore: E poiché le passioni biliose e più saturnine, creando disordini nel sangue e negli umori, hanno una cattiva influenza, a quanto vedo, sul corpo politico quanto su quello naturale,—e poiché niente all’infuori dell’abitudine alla virtù può dominare completamente quelle passioni, e assoggettarle alla ragione—aggiungerei alla mia preghiera—che Dio conceda ai miei sudditi la grazia di essere SAGGI quanto sono ALLEGRI; e sarei allora il più felice dei monarchi, e loro il più felice dei popoli sotto il cielo.—

Tratto da: Vita e opinioni di Tristram Shandy, gentiluomo di Laurence Sterne

Il sogno dell’uomo non dovrebbe essere quello di viaggiare avanti e indietro nel tempo bensì quello di poter trasportare l’ambientazione descritta da un libro nel mondo che lo circonda. Non vi è alcun bisogno di curiosare qua e là nello spazio-tempo quando di condizioni auspicabili ne ha già create a dismisura da averne persino l’imbarazzo della scelta. Non trovate?

Emanuele

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.