Galoppare.

Ieri è arrivato il secondo giro di ruota. Due mesi che vivo solo, due mesi che non abbraccio i miei, due mesi che uso skype come non avevo mai fatto prima.

Intanto si studia così intensamente che i giorni sembrano corti e sempre troppo pochi.

Da oggi immersione totale e invece di studiare il pomeriggio in biblioteca, a pranzo si viene a casa mia in modo da non dover dipendere dall’orario di chiusura del dipartimento nel pomeriggio. Oggi, tanto per dire, abbiam studiato fino alle 20 ma in programma sono previste sessioni straordinarie dopo cena.

Tanto ad abbassar quel tanto di pasta in più mi cambia poco… l’importante è sognare un risultato e poterlo fare con la consapevolezza di aver dato il massimo!

Nonostante tutto sono felice perché mi sembra bello persino vivere così.

Emanuele

5 commenti » Scrivi un commento

    • Ancora ho in frigo i residui della mia festa di compleanno…! 😛 Eravamo una ventina… per ‘sto mese c’è bastata quella! 😛
      Ciao,
      Emanuele

  1. Forza e coraggio fai benissimo a mettercela tutta , prima finisci e prima inizia … il bello ( o il gioco vero però almeno sarà più pratica che teoria )

  2. Si Barbara, sto realmente dando il tutto per tutto ma la materia è incredibilmente difficile… chissà che succederà! :worry:
    Ciao,
    Emanuele

  3. Pingback: Solo… fortunatamente. - …time is what you make of it…

Rispondi a Barbara Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.