I libri migliori siamo noi stessi.

Poetessa pensavo che ascoltare musica folk quando si è stanchi faccia bene all’anima. Intanto cucino 2 sofficini che stasera farò a gara coi sorrisi che costruisco con la forchetta.
La poesia è quella scritta o la propria vita? 🙂

Mi piaceva rileggere la domanda finale di questo sms inviato qualche giorno fa con un carattere più grande. Ecco tutto.

Emanuele

PS: “poetessa” è un’amica che dice di scrivere poesie nei momenti tristi perché sono – a suo dire – i migliori. Neanche questa cosa m’ha convinto poi tanto…

6 commenti » Scrivi un commento

  1. Non potrebbero essere entrambe le cose?
    Scrivere la propria vita a volte è poetico,dipende dai momenti,che se tristi,pare anche più profondi,vorrei farlo anch’io ma,l’ispirazione del dormiveglia mi frega sempre,smemo poetical soul 😀
    I fritti fanno male!

  2. Bhè, sicuramente i momenti in cui si è triste sono buoni per trarre ispirazione per scrivere. Che siano i migliori anch’io ne dubito. 😕

  3. Beh si bex, la mia era una provocazione perché spesso la gente vede “poesia” solo nell’arte mentre secondo me sono poesia certe giornate che girano per il verso giusto. E’ poesia un momento di relax all’ombra col venticello estivo che ti avvolge e coccola, è poesia il momento in cui metti i piedi freddi su una stufa calda e senti il calore salire su per la schiena…! 🙂
    Maurizio si, secondo me è tutta questione di prospettiva e abitudine: c’è chi è convinto di poter scrivere bene solo dopo una giornata distrutta, c’è chi dopo un bel bicchiere di vino rosso e chi ti scrive una canzone capolavoro dopo aver fumato chissà cosa. Però è un peccato, secondo me, quando si riesce a sfornare arte solo in quei momenti, non tanto per i risultati (spesso sono eclatanti eh, perché arrivano da momenti interiori molto forti), quanto più per una completezza come “persona” che in fin dei conti… è l’opera d’arte più bella! 🙂
    Ciao,
    Emanuele

  4. Io concordo con quello che ha detto Maurizio. Io non mi ritengo una poetessa , eppure mi arriva l’ispirazione magari quando sono -esempio- frustrata per qualcosa e/o qualcuno. Ma che siano i migliori , non so .. Forse per scrivere ma non da vivere.

    • Sisi… ma secondo me è anche una piccola costruzione mentale. Quando si è frustrati si ha voglia di sfogarsi…
      Ciao,
      Emanuele

  5. Sì magari è anche meglio , sennò se per ogni volta che mi sento frustrata dovessi reagire , mah , non so che potrebbe succedere :joy:

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.