Forgiveness (Elisa, featuring Antony).

Ok, ho trovato la canzone chiave dell’album Heart di Elisa. In realtà tutto l’album è di una qualità eccelsa, non tanto per lo stile (molto particolare, questione di gusti), quanto per i testi che sono autentiche poesie. Nessuna forzatura nel comporre frasi di senso compiuto (tipo “Nemico della logica morale. Opposto della fisica normale. Geometria degli angoli nascosti, nostri.” di quel Tiziano Fesso che proprio non sopporto…) ma autentici capolavori. E’ chiarissimo che la musica è stata costruita intorno ai testi e non il contrario. Molti brani trasmettono la stessa leggerezza che anni fa si poteva avvertire ascoltando Dancing, autentica perla di Elisa.

Sto studiando e la sto ascoltando a ripetizione. Si chiama Forgiveness (“Perdono”) e sono sicuro che a Natale la trasmetteranno un po’ ovunque.

Ecco qui la traduzione della canzone.

Mi sono persa. E ho paura di guardare in faccia questa vita. Eppure ho sempre creduto che sarei stata forte. Questa rabbia, questa zona d’ombra che non voglio vedere, se ne sta là… Se ne sta là… Laggiù… dentro di me, ferma sul fondo, smarrita come un bambino. Eppure so che mi appartiene. Abbiamo solo bisogno di Perdono… La sola nostra chiave di accesso al mondo. Perdono… Quello che temo di meritarmi. Perdono… tutto quello di cui abbiamo bisogno. Perdono… che non sono certa di conoscere. E’ stato l’amore non insegnato. Intrappolato nella tua mente che non ne voleva sapere di me. Una pietra silenziosa che mi ha spezzato il cuore mentre cercavo disperatamente un segno. Un tuo segno. Hai provato dolore e hai provato paura. Ma hai deciso di non guardarla negli occhi. Ci hai costruito il tuo destino. Non è forse questo il tempo per il Perdono? Perché abbiamo pagato. Perdono… La sola nostra chiave di accesso al mondo. Perdono… Per l’amore che non ci hanno insegnato. Perdono… Che sono pronta ad aspettare. Perdono… Perché abbiamo pagato. Perdono… La sola nostra chiave di accesso al mondo. Perdono… Per l’amore che non ci hanno insegnato. Perdono… Che sono pronta ad aspettare.

Elisa (feat. Antony) – Forgiveness

Sembra il testo di una lettera più che una canzone ma la reale ciliegina sulla torta è la voce di Antony Hegarty che trasmette passione in una maniera incredibile e trasforma la canzone in un connubio perfetto tra voci e atmosfera.

E… quant’è bello risentire un album di Elisa pieno di canzoni in inglese.

Sono chiuso nella mia stanza, con gli occhi fissi su un progetto in java, i pesciolini alle spalle e questa dolce melodia.

Stasera non uscirò. Ho i brividi! 🙂

Emanuele

PS: comunque andate a leggere anche gli altri testi, sono tutti molto belli (interessantissima anche la cover di Mad World dei Tears for Fears).

48 commenti » Scrivi un commento

  1. Io sto ancora decidendo se comprarmi il cd oppure scaricare gli mp3 da iTunes…. Non vedo l’ora in ogni caso di poter ascoltare questo album! (ho tutti i cd di elisa!)

    • In realtà, se vuoi acquistarlo, secondo me è sempre meglio il CD originale… l’idea di spender soldi per degli mp3 su un computer mi suona strano. I CD di Elisa sono tutti grandiosi e visto che ti piace, guarda anche sul suo sito il video di presentazione dell’album. Tante scelte vengono giustificate e viene mostrato il gran lavoro che c’è dietro un album!
      Ciao,
      Emanuele
      PS: io i CD di Elisa li ho da anni nella wishlist… però ho tutti gli album al pc, va bene uguale? 🙄

  2. Elisa riesce sempre a regalarmi forti emozioni con la semplicità delle parole e della sua voce. Nessun vocalizzo troppo estremizzato, solo la sua bellissima voce che esprime sentimenti e paure e gioie di tanti.
    Grazie ancora una volta

  3. Sono passata per caso.. cercavo l testo della canzone Forgiveness e sono capitata qua.. come condivido ciò che hai scritto.. Elisa riesce a trasmettere come pochi sanno fare.. solamente con le corde della sua bellissima voce.. Forgiveness all’inizio non mi ha subito colpita.. ma adesso la sto ascoltando a rotazione.. mi dà i brividi la sua voce ma soprattutto quella di Anthony.. tocca l’anima..!!!

  4. “Sono chiuso nella mia stanza, con gli occhi fissi su un progetto in java, i pesciolini alle spalle e questa dolce melodia.

    Stasera non uscirò. Ho i brividi! ”

    e tu li hai fatti venire a me. stupendo queste canzoni..presto saranno mie.

  5. Ti confesso che a me Elisa non fa impazzire, però la ammiro molto come artista e quando capita di sentirla per radio raramente cambio stazione. Ho qualcuno dei suoi primi cd ed alla lunga mi suonano tutti un pò lenti.
    Però questa volta le concederò il beneficio del dubbio ascoltando tutto il cd.
    le farò sapere.
    P.s. Lo sai vero che è uscito il nuovo degli Akkura?

    • In realtà il nuovo CD è *abbastanza più rock-melodico* dei precedenti. Prova ad ascoltarlo… i brani belli ci sono, ovviamente come in tutti i CD non ci si riesce ad innamorare dell’intera playlist.
      Per gli Akkura… certo che lo so… e sono anche in attesa di qualche anima buona che mi regali il CD! 🙄
      Ciao,
      Emanuele

  6. anche io sono una grande ammiratricce di Elisa e da sempre compro i suoi dischi…meritano tutti.
    come gli altri, anche quest’ultimo album è fantastico.
    Elisa riesce a trasmettere con la sua voce tutto l’amore e la passione che nutre per la musica.
    i suoi testi sono diversamente intrepretabili, ciascuna canzone può essere letta come una storia o come un’altra e ognuno può ritrovare la sua ascoltandole. è questo secondo me il segreto della sua musica, la “trasversalità” dei suoi testi, delle sue parole.
    FORGIVENESS è emblematico in questo senso…ognuno di noi necessita di perdono, da offrire e da ricevere…la canzone più bella dell’ultimo album a mio avviso!

  7. senza dubbi, senza paura di sbagliare, ma anzi convinto e sicuro, ho sempre comprato i cd di Elisa… non mi sono mai stancato, e mai mi stancherò di ascoltarla…
    con lei ci dormo, ci guido, ci lavoro, ci camino per strada, ci guardo la pioggia, mi ci sfogo, mi ci lavo sotto la doccia, ci canto…(anche se sono stonato, ma sto migliorando, credo… 😀 )
    con lei ho dipinto, con lei ho sognato, mi sn rilassato, mi sono scatenato!!!
    oggi, ho anche chiesto perdono… con forgiveness…
    grazie Elisa

  8. anch’io come te, Fabio, non mi stancherò mai di ascoltarla.
    E come te anche io ho fatto tante cose con lei, anche ridere e piangere a dirotto!!!

  9. ma quale sarebbe la finalità di questo blog?è che io in realtànon sono molto pratica in materia….ciaooooooooooooooooooooooooooooo

    • Mi piace scrivere e invece di farlo su un foglio di carta, lo faccio qui. Mi diverte raccontarmi e raccontare ciò che vedo! Va bene come descrizione? 🙂
      Ciao,
      Emanuele

  10. direi chiarissima come risposta…
    stavo curiosando un po’ e….nella categoria amore,ho letto un pokino di cosucce….interessante!
    Strano tutto questo…..nel senso…che in moltissime parti scritte da te sembrava che parlassi io!!!!buffo!
    bacio

    • Beh in fin dei conti non sono un alieno, è possibilissimo che pensieri-emozioni-sensazioni possano coincidere con quelle di altre persone!
      Buon giretto, curiosa pure quanto vuoi! 🙂
      Ciao,
      Emanuele

  11. Sognare. Ecco cosa mi riesce più di tutto. E’ questo forse il vero segreto di questa ”apparente”allegria che ormai mi sembra debba diventare eterna…

    ti ricorda qualcosa questa frase?tranquillo,non te l ho fregata….semplicemente la…condividiamo,anche se….stando un pokino attento,capirai che una parolina non è condivisa ma….aggiunta!!!

  12. io la ADORO!!!!!! :dogarf: 😀

    GRAZIE MILLE X AVER CREATO QUESTO SPAZIO!

    e sono felice che un ragazzo adori elisa….

    io vado matta per AND ALL I NEED, ANCHE SE NON TROVI LE PAOLE,THIS KNOT, MAD WORLD, TI VORREI SOLLEVARE, LISERT e poi anche le altre sono belle 🙂

    :love:

  13. “Twist in my sobriety” di Tanita Tikaram ….ascoltatela….è una delle mie songs preferite….se poi la scoltate a luce fioca,che so…un pò di candele ed il profumo di incenso….vedrete che sensazioni!!!

  14. E’ poesia,…commovente,piena!E tu,con il tuo spazio,hai descritto perfettamente il significato che ho potuto leggere anche io nelle parole di questo grande testo..

  15. ciao..
    ho appena aperto un blog su splinder…ma non mi piace la veste grafica…
    poi ne ho aperto uno uguale su blogger…ma ancora peggio.
    in giro ho trovato diversi temi interessanti per blogger..ma non so come modificare il mio attuale tema di ‘blogger’..
    so che bisogna modificare la versione in html del tema, cancellandola ed incollandoci quelle nuova.
    il punto è che…non so come visualizzare la parte in html del tema ke ho scaricato..
    potresti aiutarmi? te ne sarei infinitamente grato…grazie.

    • Manuminds, si… l’interpretazione di Antony del testo è da brividi!
      Daniele, tra le impostazioni di Splinder e Blogger esiste una sezione riservata alla gestione dell’Aspetto del proprio blog. Da li si può modificare l’HTML a proprio piacimento. Se non sai scrivere un tema da te, ne puoi trovare infiniti su internet. Cerca su Google “splinder themes” o “blogger themes” in base alla piattaforma di cui cerchi un tema…
      Il mio blog si basa su WordPress e il tema l’ho fatto io, spero ti piaccia! 🙂
      Ciao,
      Emanuele

  16. Con canzoni del genere le parole stanno davvero a zero…non ci sono termini adatti per descrivere la bellezza di questa canzone e dell’intero album senza cadere nella banalità…Elisa ancora una volta è stata davvero sublime!

  17. ragazzi…. buon natale e felice anno nuovo!!!! spero che ognuno di voi passi un bel 2010 con le canzoni di Elisa!!!! un abbraccio!!!!
    p.s. voglio bene a tutti i fan di Elisa!!!!

  18. Non so se Elisa ha spiato di nascosto gli ultimi 6 mesi della mia vita, ma questa canzone sembra scritta per me… Ho pianto la prima volta che l’ho sentita… E non solo per il testo, ma perchè ti sconvolge dentro… Elisa merita veramente, è una poetessa… Tutti i suoi album sono eccezionali e riescono sempre a farmi emozionare…

    Vi consiglio di ascoltare e leggere il testo di una canzone di Antony che si chiama “Hope There’s Someone”… è letteralmente agghiacciante!!

  19. Erika, ho appena ascoltato “Hope there’s someone” di Antony ed in effetti è anch’essa una bella canzone, molto lenta e d’atmosfera, però quella vibrazione della voce nel ritornello non la apprezzo particolarmente… molto meglio la sua presenza in questa canzone di Elisa, una voce utilizzata in maniera spettacolare.
    Ciò non toglie che, in effetti, Antony, sia un artista da conoscere meglio… grazie per la segnalazione!
    Ciao,
    Emanuele

  20. Io ho comprato l’album su i-tunes e lo ascolto continuamente con l’i-pod… anche io mi sono innamorata di forgivness … anche se io nella traduzione trovo un altra chiave di lettura… ovvero dimenticare oltre che prdonare… è un viaggio introspettivo in quelle che sono state le notre esperienze negative e il coraggio di guardare avanti… almeno io la vedo così!

  21. 😥
    ragazzi ma la canzone kn antony.ke dire…è a dir poko meravigliosa…e pensare ke l’ho scarikata per sbaglio!
    domani korrerò ad acquistare il nuovo cd.baci a tutti

  22. Io FORGIVENESS la sto ascoltando dalla mattina alla sera in continuazione…mi dà un senso di libertà soprattutto la voce di antony hegarty mi mette i brividi.. <3 baci baci Ire :love:

  23. :love: tutte le canzoni di elisa hanno qualcosa di magico la sua voce dolce è grintosa in diversi brani è eccezionale.anche i suoi video sono stupendi. fortissima……………

  24. torno su questo blog dopo piu di un anno…il mio è il 12°
    commento di questo blog. continuo ad ascoltare la nostra magica
    Ely… tornata col un nuovo capolavoro “Ivy”, ci permette di capire
    meglio cosa prova lei cantando alcuni pezzi (già mooooooolto
    conosciuti e riproposti piu volte), riproponendo la ormai vecchia
    perla di Heart: forgiveness!!! nel nuovo album non cè piu l’ormai
    (per me) conosciutissimo Anthony, che ho imparato ad apprezzare
    grazie ad Elisa appunto. il nuovo arrangiamento del brano è
    sicuramente piu personale, e piu profondo, ancora una volta Elisa
    colpisce nel segno, anche se la perla di Ivy è sicuramente “Fresh
    Air”… cmnq, ragazzi, continuo ad amarla, ed Elisa mi mette i
    brividi, ancora grazie Ely!!!!

  25. Pingback: Sometime ago I was watching the leaves… - …time is what you make of it…

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.