Ubuntu tips: ripristinare il tasto BackSpace su Firefox.

Da alcuni giorni, sul computer fisso, uso Ubuntu (Intrepid Ibex) come sistema operativo. Ho fatto pulizia di “tutte le finestre”. I sistemi operativi di casa Microsoft, nella mia stanza, saranno presenti solo virtualizzati – se proprio necessario -. OS X sul portatile e linux sul fisso, cosa chiedere di più?! 🙂

Una delle stranezze che però ho notato (tra le tante che pian piano sto sistemando) è il mancato funzionamento del tasto BackSpace su Firefox per tornare indietro di una pagina durante la navigazione.

Sono così abituato ad usarlo, che non potevo farne a meno.

Fortunatamente, risolvere il problema è semplicissimo.

Digitate about:config sul browser del panda rosso e tramite il filtro raggiungete la voce browser.backspace_action.

Impostatene il valore a 0 e fate Ok.

A quel punto chiudete la scheda di about:config e voilà, il tasto BackSpace sarà nuovamente pronto a rispondere alle nostre richieste! 🙂

Emanuele

6 commenti » Scrivi un commento

  1. Ma “intrepid ibex” (“stambecco intrepido”) sarebbe il codename della versione di Ubuntu che hai? e’ stupendo 😯

    Su Firefox about:config e’ indispensabile per me, se posso personalizzare i programmi faccio di tutto per renderli piu’ comodi…

  2. Ska, si è il nome di Ubuntu 8.10… 😉
    Zobbi, al momento nulla. Avevo provato cairo-dock, l’ho trovata orrenda (paragonata a quella di OSX) e l’ho rimossa.
    Tuo cugino mi ha detto di provare la Avant… ma non ho ancora avuto tempo e poi sinceramente non mi dispiace ritrovarmi senza dock al momento. Tu che usi? 🙂
    Ciao,
    Emanuele

  3. La cairo, installata via svn, ci perdi un po a configurarla ma poi va che è un piacere 😉

    L’avant secondo me è scandalosa, lenta da fare paura specie quando carichi tutte le varie applet…Ma non ti fidare di me tanto dicono che dico sempre stupidaggini 🙂

  4. Mmm… a me sinceramente la Cairo non ha impressionato. L’ho provata alcuni giorni, poi però faceva casino e non è minimamente paragonabile al funzionamento del dock si OS X, così ho deciso che questi artefatti posticci non dovevano esserci.
    Ubuntu è concepito in maniera diversa, lasciamolo così com’è.
    Ovviamente finché non arriva qualcosa di migliore… 🙂
    Ciao,
    Emanuele

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.