Prendetele la mano e portatela via lontano…

Oggi pomeriggio ho ripreso la mia bicicletta. Era almeno un mese e mezzo che non la toccavo… e quando stavo per uscire da casa ero indeciso: macchina, Vespa… o bicicletta.

Alla fine l’amore trionfa sempre… e così sono saltato (metaforicamente, altrimenti morirei…) su quel sellino. :joy:

C’è ancora caldo, ma un pizzico meno massacrante.

Sono andato al cantiere R/S per dare il mio contributo (abbastanza modesto quest’anno, ma ho indicato un validissimo sostituto… :-)).

Ho anche chiacchierato con un amico una bella decina di minuti (ma si! Facciamoli sembrare tanti! ;-)) e… tornando in bicicletta, pedalavo come un bambino.

Andavo da destra a sinistra, mi piegavo in avanti e poi mi sedevo nuovamente.

Non sono neanche tornato dritto a casa ed ho fatto un giro per la città godendomi le luci della sera

Perché?! Perché parlando è venuta fuori una verità sacrosanta che tutti nella vita dovrebbero tenere sempre presente.

Non esiste la sfortuna. Non esiste il periodo bello o il periodo brutto. Esiste solo il modo in cui noi viviamo quella situazione.

Questo amico, mi ha visto e letto – tramite queste pagine – felice e sereno nonostante per ora manchi l’amore, elemento fondamentale (?!) nella vita di un uomo.

Il motivo è solo uno: tempo fa, ho deciso di reagire nel modo migliore che conoscessi. Con coraggio e con impegno.

Ho iniziato a crederci ogni giorno di più. Volevo e potevo farcela… e così sta accadendo.

Ricordate la storia infinita? E’ tutto collegato in fin dei conti…

Sognare, non perdere mai la speranza… tornare a credere, avere sempre ottimismo. Tutto è interconnesso al resto.

Lui mi parlava delle sue difficoltà come se io in questo periodo non ne avessi. Non è così.

Ho solamente deciso di guardare tutto con la politica del bicchiere mezzo pieno.

Non c’è il sole?! Bene… la prima cosa che mi dico è “ah che bello, avere sempre il sole annoia!”.

Mi sento solo?! La risposta è “oh, ho l’occasione per pensare a me stesso!”.

Come dice una canzone… “soltanto certe volte capita che appena prima di dormire mi sembra di sentire il tuo ricordo che mi bussa e mi fa male un po’ male…”.

Ma anche li… mi basta chiudere gli occhi perché… ho imparato a sognare… 🙂

Prendete in mano la vostra allegria… e portatela in giro come fosse l’amica a cui volete più bene, e mi raccomando, il bicchiere mezzo pieno è sempre accanto a voi! :joy:

Emanuele

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

8 commenti » Scrivi un commento

  1. …proprio qui di fianco alla mia tastiera c’e’ il bicchiere della birra di prima, vuoto 😡

    Seriamente, hai detto bene: conta il modo in cui si vivono le situazioni. Oggi ad esempio e’ stata la piu’ classica delle “giornate brutte e sfortunate” ma nonostante cio’, non so bene come, stasera mi son divertito e mi sento sereno…cosa che non capita in tante altre “giornate normali” :joy:

  2. Proprio così Ska… bisogna semplicemente imparare “farsi bastare ciò che si ha”. Se ci si riesce davvero, ci si sente sempre ricchi e nulla può farci sentire sfortunati o in un periodo difficile! 🙂
    Ciao,
    Emanuele

  3. C’è stata una riunione fra tutti i tuoi lettori ed è stato deciso che faremo un esame antidroga perchè tutta questa positività non è normale 😛

    P.S. Continua così 😉

  4. C’è una frase in “Viva la vida” dei Coldplay che dice “People couldn’t believe what I’d become“.
    Sto cercando di farla diventare vera… voglio sorprendere voi, ma più di tutto, voglio sorprendere me stesso! :joy:
    Ciao,
    Emanuele

  5. che bello questo tuo post incoraggia molto sai?

    è un pò come: ” chi va con lo zoppo, impara a zoppicare”
    Il tuo ottimismo contagia anche me 🙂

    Mi trasmetti tanta allegria e voglia di fare,ed è bello perchè in questo momento ne ho proprio bisogno 😉

    ps: buon Viaggio ciao!

    Valentina

  6. Non potevi dirmi cosa più bella. Sono consapevole che questo blog lo leggono tante (ma proprio tante… ;-)) persone e sono felice che arrivi questo messaggio.
    Ho voglia di far sembrare questo blog un piccolo sole… e io voglio esserne il Re. Perché “sempre allegri bisogna stare” non è solo una condizione da garantire ai più piccoli!
    I grandi questo lo dimenticano facilmente! 🙂
    E così… spero che il messaggio arrivi, e che conquisti il cuore e l’animo di più persone possibile! :joy:
    Bisogna vivere felici, la vita è solo una! 🙂
    Ciao,
    Emanuele

  7. Pingback: La felicità? Ve la insegno io… gratis! - …time is what you make of it…

  8. Pingback: Emanuele mani di forbice. - …time is what you make of it…

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.