Si riparte.

Oggi si azzera tutto. Il 2007 è passato, concluso.

Anche quest’anno, come l’anno scorso, ho tanta voglia di mettermi tanti brutti ricordi alle spalle. Voglio tenerli in mente come “la mia storia”, ma voglio che rimangano solamente in quel cassetto.

“Tutti mi dicevano vedrai, è successo a tutti però poi, ti alzi un giorno e non ci pensi più…”.

Si riparte da zero, anzi da 1. Perché un primo passo è stato fatto: passare la prima sveglia dell’anno insieme a persone che stanno crescendo insieme a me.

Mi è piaciuto questo capodanno. Molto semplice ma pieno di risate. 10 euro e 50 spesi in tutto dovrebbero far capire “quanto semplice” sia stato. E poi, un bel Padre Nostro, tenendoci tutti per mano prima di iniziare la cena.

Perché non è vero che i giovani si dimenticano del Signore in certi momenti. Certo, però, è vero: ci sono giovani e giovani – purtroppo.

Però non facciamo di tutta l’erba un fascio. Non ci sono solamente quelli che si vanno a sfracellare con l’auto in qualche curva o quelli che si fan saltare le dita sparando botti come fosse iniziato un attacco in Iraq.

Ci sono anche persone che sanno gioire con una cena preparata con della musica di sottofondo ed un mazzo di carte aspettando la mezzanotte. Una ventina di belle persone.

E siccome il buongiorno si vede dal mattino, ho già pensato alla cosa “più sfasciata della mia vita”: ho disturbato un collega amico per ricordargli che dobbiamo rimetterci a studiare quanto prima.

Per il resto, la notte è passata velocemente… e devo ammettere che spesso mi son ritrovato a pensare all’anno che viene.

Di buoni propositi ne ho tanti, spero di trovare la forza per realizzarli.

Ho già fatto un giro tra i feed che seguo per porgere gli auguri… passato questo giorno immagino che anche da queste parti si passerà alla normalità.

Credo che farò anche un regalo a questo blog: un hosting più veloce. Lo merita, perché anche lui sta crescendo… e non ha senso “strozzarlo” per via di problemi tecnici.

Let’s go 2008!

Emanuele

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

10 commenti » Scrivi un commento

  1. Auguri a te!
    Senti, ma perché non pubblichi la lista dei blog che segui (magari con due righe di commento?). Sarebbe interessante: potresti chiamarla “I Miei Feed”…

  2. E’ una cosa sulla quale sono combattuto da tempo. Da un lato, infatti, ho sempre desiderato lasciare questo posto come “il mio angolino”: una sorta di casetta ad accesso esclusivo, con poche uscite.
    Poi è pure saltato fuori il problema di decidere chi e come inserire in lista. Chi mi legge? Chi leggo? Chi mi ha nel suo blogroll? Blog personali o tecnici? E i feed dei network? E dei giornalisti? E di chi scrive spesso… o di chi non lo fa mai?
    E poi ancora…: ogni tanto dovrei pure controllare la lista, o per lo meno tenerla aggiornata perché magari qualche feed decido di salutarlo in attesa di tempi migliori (o forse tempo libero maggiore…).
    Per questo, ho sempre evitato in toto il problema non creando alcuna lista e linkando senza farmi problemi le persone che scrivono cose interessanti che voglio segnalare tramite il “LinkBlog” in alto a sinistra. Anche li però non sono riuscito a realizzare del tutto ciò che desideravo.
    Qualche tempo fa avevo pensato di “gratificare” i blog che miglioravano la loro accessibilità grazie a BlogValidator però dovrei quanto meno migliorare lo script per renderlo ancora più carino da consultare ed il tempo non c’è mai.
    Insomma… come vedi non è una cosa che non ho mai considerato, ma al contrario, sono in attesa dell’idea che più mi soddisfa prima di mettermi in moto nel realizzarla.
    C’è anche chi pubblica il proprio .opml in modo automatico. Io dovrei crearne uno secondario in quanto in quel che ho vi sono alcuni feed personali.
    Mi fermo qui… comunque accolgo la richiesta e vedrò di stringere le meningi…
    In ogni caso ancora auguri,
    Emanuele

  3. Auguroni Manu ;-)ammetto di nn aver letto tutto l’articolo ma mi ripropongo di farlo nn appena passa il rincoglionimento post capodanno 😆

  4. Siamo nel 2008 e come dici tu: “si riparte”.
    Auguriamoci che questo 2008 sia la chiave che apra la porta per la nostra fortuna.

  5. Tanti auguri di un sereno 2008 a te e famiglia, Manu, spero che questo nuovo anno possa portarti tante cose buone 🙂

  6. Un po’ in ritardo…tanti auguri di buon 2008 anche a te!

    Sembra interessante quel WebPerTe…aspettero’ la recensione dettagliata come di consueto :joy:

  7. Pingback: Ma la pensate tutti come Dat? - …time is what you make of it…

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.