E’ arrivato il giudizio!

In questi giorni si stanno intrecciando centinaia di emozioni.

L’allegria del San Giorgio, l’impressione per i 18 anni di mia sorella (compiuti ieri), la malinconia per l’assenza della mia pulcina che, da oggi fino a venerdì, sarà ad un campo scout tra le montagne siciliane.

Stamattina però… una nuovo mix di emozioni …tra l’ansia, la gioia, la trepidazione e la paura, in una busta… è arrivato il giudizio del CFM!

Per i “non-scout”, il “giudizio” è un piccolo commento che i capi-campo fanno ad ogni capo in formazione durante i due campi previsti per la *minima* formazione capi (CFM e CFA).

Sebbene sia sicuro che non perderò mai quel foglio… ricopio qui il mio giudizio!

Emanuele, forse a motivo del suo carattere riservato, ha iniziato il campo un po’ in sordina preferendo la dimensione dell’ascolto, aprendosi in seguito sempre più al confronto sia con i compagni che con alcuni membri dello staff.
Comunque la sua allegria ci ha accompagnato per tutta la durata del campo, contribuendo a mantenere il clima molto sereno; anche durante i lavori ha saputo porsi in ascolto ma anche inserirsi appieno nel confronto con gli altri.
Crediamo che il campo abbia accresciuto in lui sia la conoscenza degli strumenti del metodo, sia la sicurezza e il desiderio di confronto con la propria comunità capi.
Riteniamo che anche la catechesi proposta al campo sia stata ben sfruttata da Emanuele.

Ho aperto la busta pregando… speravo di non leggere frasi che mi buttassero giù… e così è stato!

Durante il mio campo ho cercato sempre di essere equilibrato… ascoltando quando necessario ed intervenendo quando lo ritenevo opportuno.

Mi sono messo in gioco scherzando e parlando un po’ con tutti, ed anche questo è uscito fuori dal loro giudizio.

Sono felice… è un bel giudizio. Non male l’opinione che, in una settimana, si son fatti di me.

Stamattina il sole, non splende solo fuori dalla mia stanza… 😆

Emanuele

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

4 commenti » Scrivi un commento

  1. Ci teniamo a precisare su ttutti gli organi di comunicazione che Emanuele è stato il primo di tutto il CFM a leggerlo, il giudizio 😀 Ah, quei meravigliosi anni 70!

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.