Un solo amore.

Stasera il sacerdote durante l’omelia ha parlato dell’amore. E a proposito di questo ha detto che, Gesù amava Pilato. Lo amava nonostante lo avesse lasciato condannare. Lo amava nonostante la corona di spine, la croce, le fustigazioni e le derisioni.

Gesù ci ha lasciato un esempio tangibile di amore. Un amore che non smetteva neanche quando “i prepotenti” si divertivano a fare di lui ciò che volevano.

L’omelia è andata avanti parlando proprio di questo. Della capacità d’amore incondizionato. Un amore a cui ogni marito e ogni moglie, diceva, si dovrebbero attenere.

Era forte con le parole, ma anche con i gesti. Imitava infatti l’essere messi in croce per Amore… anche quando ci mettono i piedi in testa.

Siamo capaci di fare ciò? Di accettare le richieste, seppur assurde, di qualcun altro?

Saremmo in grado di farci mettere in croce?

Emanuele

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.