Aria.

Due amici. Tre bicchieri di vino rosso. Duemilacentosettantacinque metri sotto i piedi. Le domeniche che passano così ti lasciano le gambe stanche ma tanta energia dentro. Emanuele

Sulla pelle.

La mia estate, quest’anno, è durata appena una settimana. Per mia fortuna la Croazia è vicina e sufficientemente selvaggia da farmi assaporare l’odore della libertà con grande rapidità. La mia pelle aveva bisogno di sale incrostato addosso e di calore … Leggi ancora →